Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

OTTANTANOVE

Agosto 30 @ 21:30

OTTANTANOVE

ore 21:30 – Teatro Alfieri

 

In ottemperanza alle nuove disposizioni vigenti, per partecipare a tutti gli spettacoli in programma del Festival, sia al chiuso che all’aperto, sarà necessario esibire il Green pass, dunque essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

1.       certificazioni verdi Covid-19 (Green Pass), comprovanti l’inoculamento almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2 o la guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi)

2.       effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore)

1789. La Rivoluzione Francese tocca e cambia tutta l’Europa fondando il mondo in cui viviamo. Ma cosa ne rimane 230 anni dopo? Elvira Frosini e Daniele Timpano, affiancati per la prima volta in scena da Marco Cavalcoli, tornano con la loro scrittura affilata e spietatamente ironica, pronti ancora una volta a scandagliare e a smascherare l’apparato culturale  occidentale con tutti i suoi simboli e le sue retoriche fino ad arrivare all’osso dei suoi miti fondativi. Passato e presente, storia francese e storia italiana, modernità e postmodernità si sovrappongono sul palco in un percorso volto a mettere in crisi le nostre vite “democratiche” e l’immaginario legato al concetto di rivoluzione. Una rivoluzione è ancora possibile? E in che modo? Oppure si tratta di una cosa vecchia, novecentesca, conclusasi in un altro tempo e in un’altra Storia?
«Il nostro è uno sguardo da italiani, da cuginetti d’oltralpe, lo sguardo dei parenti poveri, meno evoluti, da liberare e civilizzare – commentano Frosini/Timpano – La Rivoluzione francese non l’abbiamo fatta noi. Anzi. L’abbiamo in parte subita. La Rivoluzione si intreccia con la nostra storia e con l’avvio del nostro stesso mito fondativo, il Risorgimento: il tricolore italiano nasce il 7 gennaio del 1797 in piena Repubblica Cispadana controllata dai francesi. Ma il nostro è anche uno sguardo da europei occidentali, perché nonostante tutto siamo gli eredi della Rivoluzione. Le nostre democrazie, l’Europa di oggi, tutto il mondo in cui viviamo è stato fondato allora. L’Europa è un’entità contraddittoria, in evidente crisi politica e democratica, ma che continua a proclamare come suoi fondamenti identitari i diritti civili, la sovranità popolare, la cittadinanza, le libertà di stampa, riunione, culto, associazione, la democrazia.

Concetti nati durante la Rivoluzione e in essa già traditi, ancora oggi sbandierati e utilizzati in qualunque discorso pubblico europeo, nonostante suonino ormai svuotati di senso, di sostanza, come gusci vuoti lasciati sulla spiaggia. Cose nate allora la cui carcassa ci ritroviamo oggi tra i piedi, ma svuotata di ogni contenuto, come le mummie imbalsamate degli egizi, con tutti gli organi chiusi in un vaso canopo – la milza, gli intestini, il cuore, il fegato – e la vuota forma del corpo glorioso che fu, tuttora affascinante e persistente come un deodorante, ormai definitivamente morta. Che fine ha fatto, non diciamo la vita, ma almeno il canopo?».

PRIMA REGIONALE

Drammaturgia e regia E. Frosini e D. Timpano
Con la collaborazione artistica di David Lescot
Con Marco Cavalcoli, Elvira Frosini, Daniele Timpano
Disegno luci Omar Scala
Assistenza alla regia e collaborazione artistica Francesca Blancato
Scene e costumi Marta Montevecchi
Musiche originali e progetto sonoro di Lorenzo Danesin
Organizzatori di compagnia Andrea Maltagliati e Laura Belloni
Foto Ilaria Scarpa
Immagine del manifesto di Valentina Pastorino
Produzione Teatro Metastasio di Prato
In collaborazione con Kataklisma teatro
e Teatro di Roma – Teatro Nazionale
Residenze artistiche Istituto Italiano di Cultura Parigi, Città delle 100 Scale Festival
Un ringraziamento a Compagnie du Kaïros – France 

 

BIGLIETTERIA

Biglietti: 10 euro; 8 euro ridotto abbonati stagione Teatro Alfieri, over 65, under 35, possessori Kor Card e tessera plus Biblioteca Astense; 5 euro ridotto operatori. Biglietto speciale 5 euro per gli spettacoli Cenerentola e I Sognatori (fuori abbonamento).

Abbonamenti: 88 euro per 11 spettacoli.

Prevendite a partire da mercoledì 14 luglio presso la biglietteria del Teatro Alfieri, in via L. Grandi 16, fino al 20 agosto con i seguenti orari: mercoledì, giovedì, venerdì dalle 10 alle 14; dal 23 agosto fino al 31 agosto tutti i giorni dalle 10 alle 17 (sabato e domenica dalle 15 alle 17) e nei luoghi di spettacolo un’ora prima dell’inizio.

Per informazioni e prenotazioni 0141.399057 – 0141.399040.

Prenotazioni online: www.allive.it 

Dettagli

Data:
Agosto 30
Ora:
21:30
Categorie Evento:
,

Organizzatore

Festival Asti Teatro
Telefono:
0141399057

Luogo

Teatro Alfieri
Via Teatro Alfieri 2
Asti, 14100
+ Google Maps